Note Siciliane RSS



Gelsi bianchi ~ Morus Alba ~ Ceusu iancu

Nel bosco di Baulì, tra Noto e Palazzolo Acreide, i Ddieri, che derivano il loro nome dall'arabo diyâr (casa), sono un importante agglomerato rupestre scavato nella roccia e costituito da tre complessi: il Ddieri grande, il Ddieri piccolo e il Ddieri dell'eremita. Risalenti all’epoca bizantina (IV-V secolo), si pensa che siano stati realizzati per accogliervi delle comunità religiose provenienti dall'Asia Minore. I numerosi alberi di gelsi bianchi e la presenza di vasche in cui venivano immerse le larve fa pensare che i monaci producessero la seta proprio all'interno del monastero Ddieri grande. Le foglie del gelso sono difatti impiegate per l’alimentazione dei bachi da seta. Durante il periodo arabo-normanno, nel XI e XII secolo, la Sicilia si affermò in Europa...

Continua la lettura



An almond perfume

When I was a child, behind my house there were almond trees as far as the eye could see. I used to eat tons of green almonds from the trees, the hull was soft like butter and the kernel still transparent and pulpy. We used almonds as bullets for our battles of children too. Once mature, we opened the drupes by beating the woody shell between two stones. At the end of the summer, the noise of the beaters, early in the morning, used to wake me up.  With long bamboo poles, the head covered with a white tied handkerchief, all day long they would shake the branches of the trees to make the almonds fall on huge white tarps...

Continua la lettura



Gelsomino d'estate

da ragazzo, in estate, la sera uscivo di casa per recarmi a piedi alla Villa Comunale di Noto, La Floraera il luogo in cui si incontravano gli amici, si passeggiava, si guardavano le ragazzepoco prima di arrivare a La Flora, un grande gelsomino invadeva il marciapiedemi fermavo e coglievo sempre tre fiori il cielo era tiepido, le rondini facevano a pugni coi pipistrelliil primo lo sentivo subito e lo portavo con me, tra le dita, avvicinandolo al naso di tanto in tantogli altri due li tenevo in tasca, per sentirli dopo, quando rientravo a casa, nel cielo buio della notte fonda

Continua la lettura



Un mondo di profumi

le cose, le persone... spariscono... e i profumi ? può un profumo sparire per sempre ? o non perdura piuttosto senza tempo ?invincibile fugace e invincibileeffimeroeffimero e immortale * * * VIDEO la raccolta degli aranci e dei limoni in Sicilia - 1933 * * *

Continua la lettura



Mandorlo

terra, mani di polvere di pietra bianca, sole negli occhi, e una voce dolce che da lontano mi chiamava tra due dita una mandorla, perduto tra miglialia di mandorli ieri, petali ovunque, avevano imbiancato il mondo, bastava un leggero vento sulla terra nera ora saranno frutti immortali, dolce latte che disseta, paste morbide di gioia da addentare, profumo intenso di caldo zucchero che senti a volte per i vicoli...  * * * VIDEO la Valle del paradiso - 1939 * * *  

Continua la lettura